Crea sito

Conferenza su Giordano Bruno a Chiaravalle

Giordano Bruno«Io dico Dio tutto Infinito, perché da sé esclude ogni termine ed ogni suo attributo è uno e infinito; e dico Dio totalmente infinito, perché lui è in tutto il mondo, ed in ciascuna sua parte infinitamente e totalmente: al contrario dell’infinità de l’universo, la quale è totalmente in tutto, e non in queste parti (se pur, referendosi all’infinito, possono esse chiamate parti) che noi possiamo comprendere in quello»

Per queste argomentazioni e per le sue convinzioni sulla Sacra Scrittura, sulla Trinità e sul Cristianesimo, Giordano Bruno, già scomunicato, fu incarcerato, giudicato eretico e quindi condannato al rogo dall’Inquisizione della Chiesa cattolica. Fu arso vivo a piazza Campo de’ Fiori il 17 febbraio 1600, durante il pontificato di Clemente VIII.

Ma la sua filosofia sopravvisse alla sua morte, portò all’abbattimento delle barriere tolemaiche, rivelò un Universo molteplice e non centralizzato e aprì la strada alla Rivoluzione scientifica: per il suo pensiero Bruno è quindi ritenuto un precursore di alcune idee della cosmologia moderna; per la sua morte, è considerato un martire del libero pensiero.

Il circolo provinciale di Ancona dell’Uaar organizza un incontro culturale proprio sulla figura di questo straordinario pensatore, presso i locali de “L’ISOLA” (ex Casa del Popolo) di Chiaravalle, in via Giordano Bruno, nella data di SABATO 9 GENNAIO alle ore 17:30.

-> Guarda le immagini

Lascia un commento